La Corte di Cassazione  Consiglio direttivo  Banche Dati  Prima Presidenza  Statistiche  Istituzioni Europee  Elezioni e Referendum  Servizio Novità
     Utenti Connessi: 75
 
 
 
 
 
 
 
     
     
      URP
   sei in: Servizio Novità  >  Giurisprudenza Civile  >  Sezioni Semplici
 ::  Prima Sezione  ::  Seconda Sezione  ::  Terza Sezione  »  Quarta Sezione Lavoro  ::  Quinta Sezione Tributaria  ::  Sesta Sezione a cura dell'Ufficio del Massimario
 
Sentenza n. 8079 del 07/04/2014inserito il 08/04/2014
PREVIDENZA - FONDAZIONI DI DIRITTO PRIVATO - RIDUZIONE DELLE SANZIONI CIVILI PER OMISSIONE CONTRIBUTIVA - PRESUPPOSTO - RITARDATA EROGAZIONE DI FINANZIAMENTI PUBBLICI -
NOZIONE - SOMME PERCEPITE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI PRESTAZIONI SANITARIE IN CONVENZIONE - ESCLUSIONE
Le somme percepite da una Fondazione di diritto privato per le prestazioni sanitarie somministrate in convenzione nell’ambito del Servizio Sanitario Nazionale non    »»
 
Ordinanza n. 7569 del 01/04/2014inserito il 01/04/2014
PREVIDENZA - OMESSO O RITARDATO PAGAMENTO DI CONTRIBUTI - SOMME AGGIUNTIVE DOVUTE - ESTENSIBILITA', AL CREDITO ACCESSORIO, DEGLI ATTI INTERRUTTIVI DELLA PRESCRIZIONE RIFERITI AL CREDITO PRINCIPALE
La Sezione Lavoro, ravvisando un contrasto sullo specifico punto, ha rimesso al Primo Presidente, per l’eventuale assegnazione alle Sezioni Unite, la questione dell’assoggettabilità o meno delle somme aggiuntive, dovute per l'omesso o ritardato pagamento dell'obbligazione contributiva, al medesimo r   »»
 
Sentenza n. 76 del 07/01/2014inserito il 21/01/2014
RICORSO PER CASSAZIONE - LAMENTATA INOSSERVANZA DELLE DISPOSIZIONI DELLA CONVENZIONE EUROPEA DEI DIRITTI DELL'UOMO - CONTENUTO DEL RICORSO - ONERE DEL RICORRENTE
Nel ricorso per cassazione per violazione di legge, la parte che deduce l’inosservanza in proprio danno delle disposizioni della Convenzione europea dei diritti dell’uomo (nella specie, gli artt. 6 e 14), ha l’onere di indicare la regola desumibile dalla Convenzione o dalla giurisprudenza della Cort   »»
 
Sentenza n. 23528 del 16/10/2013inserito il 06/12/2013
ASTENSIONE DAL LAVORO - SCIOPERO DELLE MANSIONI - NOZIONE - LEGITTIMITA' - ESCLUSIONE.
In tema di astensione collettiva dal lavoro, la Sezione Lavoro ha affermato che non costituisce legittimo esercizio del diritto di sciopero il rifiuto di rendere la prestazione, per una data unita' di tempo, che non sia integrale, ma riguardi solo uno o piu' tra i compiti che il lavoratore e' tenuto   »»