La Corte di Cassazione  Consiglio direttivo  Banche Dati  Prima Presidenza  Statistiche  Istituzioni Europee  Elezioni e Referendum  Servizio Novità
     Utenti Connessi: 5618
 
 
 
 
 
 
 
     
     
      URP
   sei in: Servizio Novità  >  Giurisprudenza Civile  >  Sezioni Semplici
 ::  Prima Sezione  ::  Seconda Sezione  ::  Terza Sezione  »  Quarta Sezione Lavoro  ::  Quinta Sezione Tributaria  ::  Sesta Sezione a cura dell'Ufficio del Massimario
 
Sentenza n. 15437 del 07/07/2014inserito il 08/07/2014
DIRITTO DI INDIRE ASSEMBLEE EX ART. 20 STATUTO DEI LAVORATORI – SPETTANZA ANCHE AL SINGOLO COMPONENTE DELLA RSU – CONDIZIONI.
Il diritto di indire assemblee rientra tra le prerogative attribuite non solo alla RSU considerata collegialmente, ma anche a ciascun componente della stessa, purché eletto nelle liste di un sindacato che, nella azienda di riferimento, sia di fatto dotato di rappresentatività ai sensi dell’art. 19 d   »»
 
Sentenza n. 15432 del 07/07/2014inserito il 08/07/2014
RITARDO NEL PAGAMENTO DI RETRIBUZIONI O CONTRIBUTI AI LAVORATORI DIPENDENTI DELL’APPALTATORE O SUBAPPALTATORE NEGLI APPALTI PUBBLICI – STRUMENTI DI TUTELA PER I LAVORATORI – ARTT. 4 E 5 DEL D.P.R. N. 207 DEL 2010 –
APPLICABILITÀ - RESPONSABILITÀ SOLIDALE TRA COMMITTENTE E APPALTATORE (O SUBAPPALTATORE) EX ART. 29 DEL D.LGS. N. 276 DEL 2003 – ESCLUSIONE.
In materia di appalti pubblici, in caso di ritardo nel pagamento di retribuzioni o contributi ai lavoratori dipendenti dell   »»
 
Sentenza n. 15070 del 02/07/2014inserito il 08/07/2014
AVVOCATO – ATTIVAZIONE DELL’INDIRIZZO PEC – INDICAZIONE NEGLI ATTI PROCESSUALI - COMUNICAZIONI DI CANCELLERIA AL SUDDETTO INDIRIZZO – MANCATA APERTURA DELLA POSTA ELETTRONICA DA PARTE DEL DIFENSORE - CONSEGUENZE.
Una volta ottenuta dall’ufficio giudiziario l’abilitazione all’utilizzo del sistema di posta elettronica certificata, l’avvocato, che abbia effettuato la comunicazione del proprio indirizzo di PEC al Ministero della giustizia per il tramite del Consiglio dell’Ordine di appartenenza, ha l’onere di pr   »»
 
Ordinanza n. 13972 del 19/06/2014inserito il 02/07/2014
PROCEDIMENTO CIVILE - RICORSO PER CASSAZIONE CONTRO LA P.A. - NOTIFICA PRESSO L'AVVOCATURA DISTRETTUALE ANZICHE' PRESSO QUELLA GENERALE
- NULLITA' - SUSSISTENZA - RINNOVAZIONE DELLA NOTIFICA A DISTANZA DI ANNI - INAMMISSIBILITA' - "OVERRULING" - CONSEGUENZE
In tema di ricorso per cassazione proposto nei confronti della P.A., la Sezione Lavoro ha affermato il principio, con mutamento della precedent   »»
 
Sentenza n. 13854 del 18/06/2014inserito il 18/06/2014
ESENZIONE DELL’INVALIDO CIVILE DALLA PARTECIPAZIONE ALLA SPESA SANITARIA – PRESENTAZIONE DI APPOSITA DOMANDA ALLA ASL – NECESSITÀ – DECORRENZA DEL BENEFICIO – DALLA DATA DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA.
Ai fini dell’esenzione dell’invalido civile dalla partecipazione alla spesa sanitaria, la domanda alla ASL, prevista dall’art. 12 della legge n. 181 del 1982, costituisce formalità necessaria per consentire all’amministrazione la verifica dei presupposti per la concessione del beneficio, la cui attr   »»
 
Ordinanza interlocutoria n. 11053 del 20/05/2014inserito il 20/05/2014
PREVIDENZA - CITTADINO STRANIERO LEGALMENTE SOGGIORNANTE IN ITALIA - PENSIONE DI INABILITA' PER CIECHI ASSOLUTI E ASSEGNO SOCIALE MAGGIORATO - ATTRIBUIBILITA' - LIMITAZIONE AI TITOLARI DI CARTA DI SOGGIORNO - QUESTIONE DI LEGITTIMITA' COSTITUZIONALE
La Sezione Lavoro della Corte di Cassazione ha sollevato questione di legittimità costituzionale dell’art. 80, comma 19, della legge 23 novembre 2000, n. 388, nella parte in cui subordina al requisito della titolarità della carta di soggiorno la concessione della pensione e della indennità di accomp   »»
 
Ordinanza interlocutoria n. 10350 del 13/05/2014inserito il 13/05/2014
PREVIDENZA - CONTROVERSIE PREVIDENZIALI - LIQUIDAZIONE SPESE GIUDIZIALI - DETERMINAZIONE DEL VALORE DELLA CAUSA - CRITERI
La Sezione Lavoro, ravvisando un contrasto sullo specifico punto, ha rimesso al Primo Presidente, per l’eventuale assegnazione alle Sezioni Unite, la questione della determinazione del valore della causa ai fini della liquidazione delle spese di lite nelle controversie relative a prestazioni assiste   »»
 
Sentenza n. 10133 del 09/05/2014inserito il 09/05/2014
ORDINANZA EX ART. 1, COMMA 49, LEGGE 28 GIUGNO 2012, N. 92 – RICORSO “PER SALTUM” IN CASSAZIONE - INAMMISSIBILITÀ.
Avverso l’ordinanza resa ai sensi dell’art. 1, comma 49, della legge 28 giugno 2012, n. 92, non può trovare applicazione il ricorso “per saltum” di cui all’art. 360, secondo comma, cod. proc. civ., in quanto contemplato soltanto in relazione ad una “sentenza appellabile”.   »»
 
Sentenza n. 9582 del 05/05/2014inserito il 05/05/2014
PREVIDENZA - CUMULO DEI PERIODI ASSICURATIVI AI FINI DEI TRATTAMENTI PENSIONISTICI - APPLICABILITA' ALL'ASSEGNO DI INVALIDITA' - ESCLUSIONE
L’art. 16 della legge 2 agosto 1990, n. 233, in tema di cumulo dei periodi assicurativi ai fini della determinazione dell’importo dei trattamenti pensionistici, non è applicabile all’assegno di invalidità di cui all’art. 1 della legge 12 giugno 1984, n. 222.    »»
 
Sentenza n. 9203 del 23/04/2014inserito il 28/04/2014
LICENZIAMENTI - TERMINI DI IMPUGNATIVA DEL LICENZIAMENTO EX ART. 6 DELLA LEGGE N. 604 DEL 1966, COME NOVELLATO DALLA LEGGE N. 183 DEL 2010 - DIFFERIMENTO DELL'ENTRATA IN VIGORE DEL D.L. N. 225 DEL 2010
- AMBITO DI APPLICAZIONE - INEFFICACIA DELL'IMPUGNATIVA STRAGIUDIZIALE DEL LICENZIAMENTO - INCLUSIONE - FONDAMENTO L’art. 32, comma 1 bis, della legge 4 novembre 2010, n. 183, introdotto dal d.l. 29 dicembre 2010, n. 225, conv. dalla legge 26 febbraio 2011, n. 10, ne   »»
 
Sentenza n. 8079 del 07/04/2014inserito il 08/04/2014
PREVIDENZA - FONDAZIONI DI DIRITTO PRIVATO - RIDUZIONE DELLE SANZIONI CIVILI PER OMISSIONE CONTRIBUTIVA - PRESUPPOSTO - RITARDATA EROGAZIONE DI FINANZIAMENTI PUBBLICI -
NOZIONE - SOMME PERCEPITE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI PRESTAZIONI SANITARIE IN CONVENZIONE - ESCLUSIONE
Le somme percepite da una Fondazione di diritto privato per le prestazioni sanitarie somministrate in convenzione nell’ambito del Servizio Sanitario Nazionale non    »»
 
Ordinanza n. 7569 del 01/04/2014inserito il 01/04/2014
PREVIDENZA - OMESSO O RITARDATO PAGAMENTO DI CONTRIBUTI - SOMME AGGIUNTIVE DOVUTE - ESTENSIBILITA', AL CREDITO ACCESSORIO, DEGLI ATTI INTERRUTTIVI DELLA PRESCRIZIONE RIFERITI AL CREDITO PRINCIPALE
La Sezione Lavoro, ravvisando un contrasto sullo specifico punto, ha rimesso al Primo Presidente, per l’eventuale assegnazione alle Sezioni Unite, la questione dell’assoggettabilità o meno delle somme aggiuntive, dovute per l'omesso o ritardato pagamento dell'obbligazione contributiva, al medesimo r   »»
 
Sentenza n. 76 del 07/01/2014inserito il 21/01/2014
RICORSO PER CASSAZIONE - LAMENTATA INOSSERVANZA DELLE DISPOSIZIONI DELLA CONVENZIONE EUROPEA DEI DIRITTI DELL'UOMO - CONTENUTO DEL RICORSO - ONERE DEL RICORRENTE
Nel ricorso per cassazione per violazione di legge, la parte che deduce l’inosservanza in proprio danno delle disposizioni della Convenzione europea dei diritti dell’uomo (nella specie, gli artt. 6 e 14), ha l’onere di indicare la regola desumibile dalla Convenzione o dalla giurisprudenza della Cort   »»