Menu di sezione

Ordinanza n. 8901 del 11/04/2018

Materia

Giurisdizione ordinaria e amministrativa

Presidente

R. Rordorf

Relatore

R. Frasca

Qualora il g.a., adìto in riassunzione di una controversia su cui altro giudice abbia declinato la giurisdizione, la assuma in decisione nella prima udienza fissata per la discussione, ai sensi dell'art. 71 c.p.a., senza manifestare l'intenzione di sollevare conflitto di giurisdizione, ai sensi dell'art. 11, comma 3, c.p.a. e comunque senza esternare dubbi sulla giurisdizione, indicando di rimetterli alla decisione riservata e senza neppure precisare di volersi riservare a norma dell'art. 186 c.p.c., perde il potere di elevare conflitto e non può più elevarlo nemmeno utilizzando il secondo inciso del comma 3 dell'art. 73. La preclusione del conflitto si verifica anche qualora il g.a., investito in riassunzione di una domanda principale e di una o più domande subordinate, abbia nella prima udienza manifestato dubbi sulla giurisdizione riguardo alla sola o alle sole domande subordinate e, quindi, elevi successivamente il conflitto, previo esercizio del potere di cui al detto comma 3, riguardo alla domanda principale.